Adesso so

Appartengo alla categoria dei “no, grazie” detti con riconoscenza e sorriso alle bibite offerte al bar, agli aiuti, ai regali, alle proposte inattese, anche alle carezze.
“No, grazie”, per timidezza, per imbarazzo, perché voglio farcela da sola, perché sto bene così.
A volte “no, grazie” perché non mi sento all’altezza. Perché non mi sento abbastanza. Abbastanza per gli altri. Perché per me mi basto. Mi piace come sono, mi sono accettata e non mi cambierei. Nonostante conosca i miei limiti.
Eppure, ho deciso di rischiare, di provare ad esplorare l’oltre nascosto dietro quel limite. Varcare la porta che conduce all’ignoto.
Non riesco ad immaginarlo come sia fatto l’ignoto.
Forse è nero. Privo di luce.
Forse troppo illuminato da non riuscire ad aprire gli occhi, proprio come quando si cerca di guardare il sole. Adesso sono pronta ad esplorare anche senza guardare. Adesso non ho paura di cadere, né di perdermi.
Adesso so, che se cado o se mi perdo, mi rimetto di nuovo in cammino.

Marisina Vescio

2 pensieri riguardo “Adesso so

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...