Dobbiamo prenderci cura di noi.

Capitano i periodi in cui siamo sopraffatti dall’ansia e da quei pensieri fissi che non vanno via e che divengono una vera e propria prigione.Non è una bella sensazione e bisogna reagire per non farci risucchiare in un vortice senza luce. Quando attraversiamo questi momenti, ci sentiamo scoraggiati, senza vie d’uscita e sembra tutto impossibile. Eppure un rimedio efficace per sgombrare la mente da ciò che ci turba, esiste.
Bisogna dedicarsi ad un qualunque tipo di hobby che ci distragga da tutto e che ci appassioni, come per esempio stare a contatto con la natura, fare yoga e in generale trovare quell’attività che punti alla nostra salute, al nostro benessere fisico e mentale. In poche parole, dobbiamo prenderci cura di noi.
Io, tra le varie attività, adoro fare le crostate sperimentando ogni volta degli ingredienti diversi.
Per esempio, inizialmente seguivo la ricetta classica, poi ho iniziato ad adoperare altri tipi di farina ed attualmente uso solo una piccola percentuale di farina tipo “00” a cui ho aggiunto farina di riso e farina di segale.
Man mano ho sostituito il burro con l’olio di girasole, ho diminuito il numero delle uova e la quantità di zucchero bianco (anche se ammetto, preferisco che la crostata sia dolce).
Qualche giorno fa, ho visto uno spot che pubblicizzava un dolcificante di origine naturale a base di stevia.
(Eccolo https://www.youtube.com/watch?v=TTg5csWkCw0)

dietor-stevia-sfuso-bassa
myDietor

Ovviamente mi sono incuriosita e sono andata al supermercato per controllare i vari prodotti e ho scoperto che esistono due tipologie di prodotti entrambi a zero calorie, senza aspartame e senza glutine:
il classico myDietor blu, che si trova in bustine e liquido
con un pratico tappo apri e chiudi comodo per essere portato sempre con noi;
e la novità myDietor Cuor di Stevia in bustine o sfuso, adatto per realizzare torte, dolci o per dolcificare yogurt e macedonie.
Quest’ultimo prodotto mi sembrava l’ideale per la mia crostata dolce, ma senza zucchero.
Per cui ho deciso di comprarlo e di sperimentare qualcosa di genuino ma senza zucchero.
Ed ecco pronta la mia crostata di mela.

Basta poco per ritornare a sorridere.

Buzzoole

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...